Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito potrebbe utilizzare cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. 
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Get Adobe Flash player

Ortopedia Infantile

 
I Controlli Ortopedici
I Controlli Ortopedici sono consigliati alla nascita e nei primi mesi di vita, alla fine del 1° e del 2° anno, a 5 anni, a 9 anni, in età prepubere ed al termine dell'accrescimento.
Alla nascita, entro i 10 giorni di vita, se possibile, devono essere controllati i riflessi posturali, la mobilità della colonna e degli arti, lo stato della colonna e quello delle articolazioni, l'aspetto degli arti superiori ed inferiori. Importante, oltre ad una attenta visita generale ed il controllo delle funzioni, è la diagnosi precoce di displasia delle anche.
 
Questi controlli devono essere ripetuti durante i primi due mesi di vita, ad ogni visita pediatrica o almeno due volte al mese, con l'attenzione rivolta ad evidenziare eventuali atteggiamenti patologici o malformazioni in fase di aggravamento durante la crescita.
 
A 1 anno di età, o dopo l'inizio della deambulazione, il controllo deve essere oltremodo accurato per la colonna, il collo, gli arti nel loro insieme e le articolazioni.
Importante la valutazione dell'atteggiamento spontaneo a letto e in posizione eretta ed il controllo della deambulazione.
 
A 2 anni di età deve essere nuovamente controllato la postura della colonna, anche se difficilmente si acquisisce una deviazione scoliotica a questa età (poteva essere già presente e non diagnosticabile prima). L'atteggiamento degli arti inferiori sia a riposo che durante la deambulazione deve essere controllato con molta attenzione, perché questa è l'età in cui possono essere presenti deviazioni assiali degli arti al di fuori del limite fisiologico.
L'antiversione del collo femorale, spesso diagnosticabile clinicamente per la deambulazione con rotazione interna degli arti, è una frequente complicanza della displasia dell'anca.
E' importante anche misurare la lunghezza degli arti inferiori per valutare la loro simmetria, la forma e la funzione dei piedi a riposo ed in carico, l'appoggio plantare sotto carico e la deambulazione.
 
A 5/6 anni di età il controllo è rivolto soprattutto all'atteggiamento ed alla mobilità della colonna e degli arti, particolarmente di quelli inferiori, alla statica passiva, alla forma ed all'atteggiamento dei piedi; il controllo sarà, naturalmente esteso alle anche ed alle altre articolazioni.
Molto importante è la valutazione statica e dinamica della colonna vertebrale, che a questa età può manifestare i primi, spesso poco rilevabili, segni di deviazione.
 
A 9/10 anni di età il controllo clinico deve essere rivolto soprattutto alla colonna, essendo queste le età più caratteristiche per la comparsa di cifosi e di deviazioni scoliotiche. È importante anche la misurazione della lunghezza degli arti ed il controllo della forma e dell'atteggiamento dei piedi.
 
In età prepuberale deve essere ripetuto un attento controllo della colonna e degli arti inferiori e deve essere valutato il portamento e lo stato tonico della muscolatura scheletrica.
Nello screening ortopedico del bambino può rientrare anche l'esecuzione di alcuni esami strumentali, che completano la clinica e che sono diventati di importante aiuto diagnostico, fra questi l'esame ecografico del bacino, l'esame radiografico della colonna ed eventuali esami radiografici, ecotomografici, per la colonna e per gli arti.

Attestati

Chi è On-line

Abbiamo 4 visitatori e nessun utente online

Ortopedia Infantile

Intervista sull'Acido Ialuronico